Tour Divini | TORINO – IVREA E CASTELLO DI MASINO
2362
page-template-default,page,page-id-2362,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

TERRA MADRE SALONE DEL GUSTO 2018, ALLA SCOPERTA DELLE PROVINCE DEL PIEMONTE

 TORINO ED I LAGHI DI IVREA

 

 

IL TOUR DEI 5 LAGHI ED IL CASTELLO FAI DI MASINO

 

 

 PRESIDIO SLOW FOOD  – IL VINO NEBBIOLO DI CAREMA

ITINERARIO IDEATO IN COLLABORAZIONE CON LA RETE SLOW FOOD

LAGHI E ANFITEATRO MORENICO DI IVREA

Trasferimento ad Ivrea per l’ itineraio  dei 5 laghi attraverso gli  scenari delle montagne del Canavese

 

La grande collina morenica di 25 chilometri di lunghezza nel Canavese  attraversa un territorio ricco di specchi d’acqua, di boschi e di testimonianze storiche

L’intero territorio si presenta come un maestoso anfiteatro naturale

 

Pranzo in Ivrea presso il ristorante dell’alleanza,  segnalato da Slow food

L’ERBALUCE ED IL PASSITO DI CALUSO

Trasferimento a Masino  presso una azienda vitivinicola ai piedi del castello, appartenente alla associazione dei Maestri del Gusto

 

I terreni erano di proprietà dei Conti Valperga e sono  vitati per la coltivazione di vini Erbaluce, Caluso Passito Frale affinato in botti di rovere, erbaceo e floreale

 

Visita guidata della azienda e degustazione in cantina di Erbaluce e di Passito

IL CASTELLO E PARCO DI MASINO, BENE FAI

Visita guidata del castello e del parco di Masino, immerso in un immenso parco monumentale

 

il castello di Masino era la dimora  di una delle più illustri casate piemontesi, discendente da Arduino, primo re d’Italia, ed  è stato acquistato dal FAI, Fondo Ambiente Italiano, dall ‘ultimo appartenente alla famiglia Valperga di Masino nel 1988

Il percorso attraversa i saloni affrescati e arredati,  le camere per gli ambasciatori, gli appartamenti privati, i salotti, le terrazze panoramiche,   la preziosa biblioteca che conserva più di 25mila volumi antichi

 

Intorno un monumentale parco romantico con uno dei più grandi labirinti d’Italia, un maestoso viale alberato, ampie radure e angoli scenografici

 

Cena in Masino presso osteria segnalata da Slow Food

Rientro a Torino in serata